Spaziorem - Salute, Benessere e Bellezza

Inestetismi del viso, come riconoscerli e perché compaiono

 31 maggio 2021
  |  
 Categoria: Salute
  |  
 Scritto da: admin
inestetismi del viso, come riconoscerli e perché compaiono

Sappiamo quanto sia importante sviluppare e mantenere un buon rapporto con la propria immagine riflessa allo specchio. Vorremmo sempre che fosse perfetta e senza difetti. Ci sono però alcuni inestetismi cutanei più ricorrenti - in primis rughe, vitiligine, occhiaie e rosacea ma anche cicatrici - che ricoprono un ruolo importante per quanto riguarda la percezione di sé. Queste imperfezioni sul volto spesso sono la causa scatenante di un disagio a livello psicologico, capace di minare i rapporti sociali e alterare le performance nello svolgimento delle attività di routine. Vediamo insieme quali sono gli inestetismi più ricorrenti, come riconoscerli e quali sono le loro cause.



Le rughe


Con il trascorrere del tempo iniziano a comparire le rughe e le più evidenti sono quelle dette di espressione. Per combatterle ci sono prodotti ad hoc, ecco perché sarà utile per esempio iniziare a consultare una guida al siero antirughe in modo da capire se possa fare al caso proprio. Le rughe sono piccolissimi solchi che alterano l’aspetto della pelle: i tessuti cedono e si riduce la produzione di elastina e collagene. Tra le cause della comparsa di rughe anche un'esposizione al sole sregolata, fattori di ereditarietà e pure ambientali come l’inquinamento ma anche la personale conformazione fisica (effetto yo yo e alterazioni repentine di peso).



La vitiligine


Un inestetismo particolarmente fastidioso ed evidente è poi rappresentato dalla vitiligine, ovvero una condizione cronica che scatena la comparsa di chiazze chiare sulla pelle. Queste ultime sono causate dalla distruzione delle cellule che provvedono alla produzione di melanina in zone comunque circoscritte. Queste macchie sono quindi ben delimitate, non sono pruriginose e sono spesso di tipo simmetrico. Ma dove si trovano più di frequente? Sulle parti del corpo più esposte alla luce, dunque il volto e anche le mani.



La rosacea


La pelle del volto può anche essere poi colpita dalla rosacea, ovvero una dermatosi di tipo benigno il cui andamento è cronico e a predisposizione familiare. Si presenta in genere nei soggetti over 40 dunque con più facilità negli adulti e in particolare nei fenotipi chiari. Chiaramente molto cambia da individuo a individuo: oltre che una semplice imperfezione del viso, questo inestetismo può anche essere causa di bruciore e rossore con conseguente disagio dal punto di vista psicologico.



Le occhiaie


Lo stress e l’età che avanza rappresentano una combo ideale, in grado di scatenare la comparsa delle occhiaie. Questo disturbo è in genere di tipo costituzionale e vascolare. E’ dovuto a un rallentamento del microcircolo periferico, cosa che determina anche il tipico colorito. Le occhiaie sono tra gli inestetismi più temuti e odiati, assieme alla rughe, poiché ritenute responsabili di sottrarre bellezza e fascino al proprio sguardo.



Le cicatrici


In seguito a ferite accidentali, di origine chirurgica oppure legate a situazioni patologiche (per esempio l’acne) possono restare delle antiestetiche cicatrici, particolarmente evidenti sul volto. Ce ne sono di vario tipo, possono essere infossate oppure piatte ma anche particolarmente vistose ed esuberanti. Se sono recenti si presentano di colore rosso, altrimenti assumono un aspetto chiaro, scuro oppure sostanzialmente armonico con l’incarnato.


Navigazione
© 2016-2021 - Spaziorem.it - Note Legali