Spaziorem - Salute, Benessere e Bellezza

Peridon compresse o supposte: uso nei bambini

 03 settembre 2019
  |  
 Categoria: Salute
  |  
 Scritto da: admin
peridon

Il Peridon, in formato compresse o supposte, è un farmaco utilizzato anche da bambini ed è un antiemetico molto utilizzato che risulta utile per combattare il disagio provocato da nausea e vomito oppure altri disturbi a livello intestinale le cui origini possono essere le più svariate come ad esempio stress o dovute ad un virus.


Tale farmaco è soggetto alla prescrizione medica e pertanto non è possibile acquistarlo liberamente in farmacia ed in ogni caso occorre seguire sempre scrupolosamente le indicazioni del proprio medico.


Come accennato prima, il Peridon è un medicinale costituito da domperidone ed è essenzialmente un antiemetico ossia è possibile assumerlo quando si avvertono disturbi a livello gastrico come vomito, nausea e rigurgiti. Il farmaco risulta utile anche quando questi disturbi sono causati da stati di forte stress e risulta ideale anche per bambini, a patto che il peso superi i 35 kg.


Analizziamo allora nel dettaglio i meccanismi d’azione di tale farmaco e capiamo il Peridion a cosa serve, la posologia ossia quando bisogna utilizzarlo, le possibili controindicazioni ed il prezzo di mercato.



Peridon a cosa serve?


Il Peridon, disponibile sia in compresse che in supposte, è un medicinale antiemetico e il cui scopo è quello di combattere principalmente i disturbi provocati da nausea, vomito, ma anche sintomi come pure rigurgiti intestinali. Inoltre il Peridon risulta utile anche per la risoluzioni di condizioni cliniche come spasmi addominali oppure problemi di gonfiore, le cui origini possono derivare da molteplici patologie e disturbi di diversa natura.


Infatti una delle cause del malessere può avere origine da una comune malattia stagionale, un’indigestione oppure un virus intestinale. Oppure può deriverare da una condizione fisica di affaticamento in cui il nostro corpo fa più fatica a sopportare lo stress e di conseguenza questa condizione si riflette su stomaco e intestino.


Alla base però c’è la possibilità che possano esserci malattie più importanti come ad esempio una malattia di natura neurologica o una labirintite. Un’altra eventualità è quella in cui si sta eseguendo un ciclo di chemioterapia o radioterapia per combattere un tumore che solitamente causa una continua sensazione di nausea. In ogni caso il farmaco Peridon agisce sui sintomi del malessere contrastando, quando possibile, la causa all’origine.



peridon compresse

Come funziona?


Il principio attivo che sta alla base del farmaco Peridon è il domperidone il quale, una volta assunto, ha ben tre meccanismi d’azione.


  • - Il primo meccanismo d’azione è quello dell’inibizione dei cosidetti recettori della dopamina, il neurotrasmettitore responsabile della regolazione della fase sonno-veglia e che si dedica alla trasmissione delle sensazioni di piacere. Inoltre svolge un ruolo importante nella formazione di diversi malesseri, tra cui troviamo la nausea, a sua volta responsabile del vomito;


  • - Il secondo meccanismo d’azione è vincolato alla cosidetta barriera ematoencefalica che non è altro che una sorta di protezione o filtro che è incaricata di pulire o depurare il sangue da alcune sostanze che possono rivelarsi nocive per il nostro cervello, prima che esso raggiunga il cervello stesso. Il principio attivo del farmaco Peridon, ossia il domperidone, può scavalcare questa barriera di protezione e giungere ad operare immediatamente sulle cause che generano la sensazione di nausea. Il domperidone agisce in modo particolare sull’ipofisi che non è altro che una ghiandola situata sotto il cranio e che svolge diverse funzioni come la produzione di ormoni che vanno ad influire la tiroide;


  • - Il terzo meccanismo di azione del Peridon è quella di migliorare e massimizzare la tonicità dell’intestino, agendo al suo interno. E’ noto che tale farmaco è utile per combattere il fastidioso disturbo del reflusso gastrico.



Peridon posologia


Sul mercato è possibile reperire Peridon in compresse, supposte, sciroppo e in forma di granultao effervescente. Ciascuna dose include circa 10 mg del principio attivo domperidone, mentre all’interno dello sciroppo è presente solamente 1 mg. Invece la formulazione in supposte contiene una concentrazione più alta, pari a 30 mg, ed è disponibile anche per bambini oltre che per adulti.


Sarà cura del proprio medico curante prescrivere mediante ricetta bianca il Peridon, in quanto è un farmaco appartenente alla classe C e quinidi il costo è completamente a carico del paziente. Tuttavia il Peridon viene impiegato solitamente solo per periodi di tempo molto brevi ed in quantità contenute. L’unica raccomandazione è quella di assumere il farmaco prima dei pasti in modo da favorire l’assimilazione da parte del nostro organismo e massimizzare l’effetto.


Generalmente il dosaggio corretto di Peridon è rappresentato da 1 compressa o bustina, 3 volte al giorno, o da 1 supposta per 1 sola volta al giorno. La somministrazione può arrivare fino a 4 settimane a patto di essere sempre sotto il controllo del proprio medico. Nel caso si dimentichi di assumere una dose occorre semplicemente passare a quella successiva, senza cercare di recuperla raddoppiando la dose.


Uso nei bambini: per i bambini che hanno un peso corporeo superiore ai 35 kg è possibile utilizzare la formulazione in compresse da 10 mg (3 o 4 volte al giorno), mentre per i bambini o i neonati è possibile utilizzare la formulazione in supposte con un dosaggio che varia in funzione del peso corporeo: nel caso in cui il peso supera i 15 kg occorre 1 supposta da 30 mg da sommistrare 2 volte al giorno.



Peridon per bambini: avvertenze


Il principio attivo domperidone ha un’azione sull’ipofisi e porta ad un incremento della prolattina. Quindi non è indicato nel periodo della gravidanza o dell’allattamento poichè è in grado di passare nel latte.


Nell’ambito di uno studio condotto sulle reazioni avverse provocate da farmaci è stata evidenziata una più alta incidenza di reazioni spiacevoli provocate dal domperidone nei bambini ed in particolare nella fascia di età pediatrica, soprattutto nella formulazione in supposte disponibili in Italia al dosaggio di 30 mg.


In particolare in 8 bambini su 11 gli effetti collaterali hanno interessato la sfera neurologica. Vista l’età pediatrica dei pazienti ineressati dalle segnalazioni e considerando che il dosaggio di domperidone autorizzato in Italia, nella formulazione in supposte per bambini (pari a 30 mg), si scopre che il Peridon è soggetto ad uso improprio, espondendo i bambini a frequenti sovradosaggi.


Si raccomanda pertanto di somministrare le supposte di domperidone solamente dopo una scrupolosa analisi relativa al rapporto benefici/rischi, oltre a seguire sempre la posologia consigliata per il prodotto, poichè un uso errato di tale farmaco può esporre i bambini a possibili rischi.



Peridon effetti collaterali


I principali effetti collaterali di Peridon consistono in insonnia o sonnolenza, tremori con movimenti simii al morbo di parkinson, e agitazione in modo particolare nelle persone anziane.


Il Peridon non può essere assunto da qualsiasi persona, poiché in presenza di particolari condizioni si possono manifestare diversi effetti collaterali, anche importanti.


Nel caso in cui si soffra di ridotta efficienza renale o epatica è necessario farlo presente prontamente al proprio medico, in modo che possa analizzare il quadro clinico ed evitare possibili rischi nel prescrivere il Peridon.


Il Peridon è un farmaco che interessa in modo rilevante il metabolismo del fegato ed è quindi fondamentale assicurarsi che il proprio fegato sia in grado di smaltire la parte in eccesso. E’ importante evitare possibili sovradosaggi per non arrivare a potenziali complicanze che in alcuni casi possono risultare anche gravi e coinvolgere la sfera neurologica. Non è indicato nemmeno nelle persone che hanno disturbi all’ipofisi o alla tiroide.


Un altro aspetto relativo alle controindicazioni include le allergie. Ovviamente non bisogna assumere Peridon se si risulta allergisci al domperidone ossia al suo principio attivo. Allo stesso tempo occorre prestare attenzione in caso di intolleranza al lattosio ed eventuali disturbi della digestione correlati al latte, oltre agli zuccheri contenuti come gluscosio e galattosio. Le compresse Peridon sono ricoperte proprio da lattosio mentre la formulazione in granulato effervescente è caratterizzata dalla presenza al suo interno di aspartame, un dolcificante artificiale che non tutte le persone tollerano.


In linea generale il Peridon viene tollarato bene dai pazienti e questo spiega il suo largo utilizzo. Quindi se non si hanno problemi di salute, seguendo la prescrizione del medico, la possibilità di incorrere in eventuali effetti collaterali è remota.



Con quali farmaci fa interazione il Peridon


Occorre prestare attenzione per eventuali interazioni del Peridon con altri farmaci che si stanno assumendo. Il Peridon viene assimilato dall’organismo mediante un particolare enzima noto anche come enzima CYP3A4. Quindi è fondamentale non assumere, insieme al Peridon, farmaci che possono eventualmente inibire tale enzima.


Occorre porre attenzione ai famaci con contengono il ketaconozolo, solitamente impiegati nella cura di infezioni causate da funghi ma anche ai farmaci che contengono l’eritromicina, una sostanza dall’azione antibatterica che contrasta infezioni causate da streptococco o staffilococco.



Peridon o Plasil?


Il Plasil, come pure il Peridon, sono dei antiemetici ossia dei farmaci utili a combattere disturbi legati a nausea e vomito. Sarà compito del proprio medico curante stabilire quale è più adatto al paziente, tenendo conto delle differenze tra i due farmaci.


In caso di adolescenti con meno di 16 anni è possibile assumere solo il Peridon, in quanto il Plasil può causare delle reazioni indesiderate come la manifestazione di movimenti incontrollati, anche pericolosi.


Il principio attivo del Plasil è metoclopramide, e al pari del domperidone, risulta utile per combattere vomito e nausea, anche nel caso di trattamenti a base di radioterapia o chemioterapia.


Però il Plasil può dare vita a moltissimi effetti collaterali: può causare capogiri e sonnolenza, oltre a problemi alla vista. Per questo motivo il suo utilizzo è sconsigliato in caso di utilizzo di macchinari o quando si è alla guida.



Peridon prezzo


Il prezzo di Peridon in farmarcia è circa 4 euro ed è possibile acquistarlo solo con la ricetta ripetibile ossia la cosidetta ricetta bianca della durata di 6 mesi e per un totale di 10 confezioni.


Navigazione
© 2014-2017 - Spaziorem.it - Note Legali