Spaziorem - Salute, Benessere e Bellezza

Acne, combatterla è possibile con uno specifico detergente per viso

 21 giugno 2019
  |  
 Categoria: Salute
  |  
 Scritto da: admin
detergente viso acne

L’acne, patologia sempre più comune tra i giovanissimi ma che, in alcuni casi, colpisce anche gli adulti, porta spesso ad avere una minore sicurezza in se stessi, disagi a livello psicologico e grosse difficoltà nel relazionarsi con gli altri. L’infiammazione riguarda soprattutto il viso con lesioni di vario genere: pustole, punti neri, brufoli e, in casi più gravi, noduli. Diverse le cause: predisposizione personale, ormoni, periodi di stress.


L’acne richiede certamente l’intervento di un medico e di un trattamento a lungo termine. Se nei casi più superficiali ci si può aiutare con creme specifiche, pomate e gel, quando il problema è più profondo occorre scegliere trattamenti più risolutivi come l’acido glicolico o il laser. È possibile anche decidere di assumere medicinali per via orale, ma attenzione: questi farmaci possono causare una serie di effetti indesiderati.


Quando si soffre di acne, una cura corretta del proprio aspetto parte sicuramente dall’igiene a casa. Per combattere dunque i vari inestetismi e l’eccesso di sebo, è più che mai fondamentale una buona detersione della pelle ogni giorno. A tal proposito, è importante scegliere un detergente capace di purificare in profondità la pelle. Il detergente viso per acne su Sendero Deals, ad esempio, punta a rivitalizzare la pelle garantendo un buon effetto astringente. Subito dopo l’utilizzo del detergente per acne è consigliabile poi applicare una crema idratante.


Poche ma fondamentali regole aiutano certamente a instaurare un rapporto di necessaria convivenza con l’acne in attesa di sconfiggerla del tutto. Innanzitutto serve delicatezza da mattina a sera, soprattutto quando arriva il momento della pulizia del viso. No ad un eccesso di make up per molte ore al giorno, tipico errore compiuto dalle adolescenti. Prodotti come cipria, primer e fondotinta super coprente, ad esempio, rischiano di chiudere ancora di più i pori e di peggiorare dunque il problema. Da preferire, se proprio non si può fare a meno di truccarsi, un fondotinta oil-free e con alcuni ingredienti specifici all’interno come Tea Tree Oil e zinco.


È poi necessario avere una conoscenza approfondita della propria pelle e, di conseguenza, optare per cosmetici che abbiano gli ingredienti più giusti a partire dai di principi attivi per evitare di causare irritazioni, ulteriori segni o effetti collaterali di qualsiasi tipo.


Sì ad una routine di bellezza procedendo per strati con una serie di prodotti capaci di apportare benefici grazie alla loro unione. Promosso anche uno scrub una volta a settimana per asportare tutte le cellule morte, regalare una maggiore traspirazione della pelle e permettere così un migliore assorbimento di creme e lozioni che saranno applicate in un secondo momento.


E la speranza è che in un futuro non troppo lontano si possano scoprire nuovi trattamenti o addirittura un vaccino per evitare la formazione di anestetiche cicatrici. Occorreranno ancora anni di studi, come ha confermato Yang Wang, ricercatore americano. Ma di certo un recente studio genetico, il primissimo sull'acne pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications e che ha coinvolto 27mila persone, ha permesso di fare un salto in avanti, ovvero di individuare una serie di varianti genetiche collegate proprio a questa patologia.


Navigazione
© 2014-2017 - Spaziorem.it - Note Legali