Spaziorem - Salute, Benessere e Bellezza

Le tisane per combattere il grande caldo

 16 maggio 2019
  |  
 Categoria: Benessere
  |  
 Scritto da: admin
tisane fredde

L’estate è certamente una delle stagioni più amate. Eppure, quando il termometro inizia a salire e arrivano puntali le prime ondate di calore, il nostro organismo comincia a manifestare una serie di fastidi: stanchezza, scarsa concentrazione, giramenti di testa, eccessiva sudorazione.

Mantenere il corpo ben idratato è un aspetto che spesso tendiamo a sottovalutare ed è dunque importante bere molte volte nel corso della giornata. Ecco allora le tisane a freddo, ricche di vitamine, minerali e antiossidanti, venirci in soccorso. Queste vere e proprie fonti di benessere, da sorseggiare da mattina a sera, in fin dei conti sono davvero facili da preparare a casa.


Spesso protagoniste di piacevoli pause, le tisane sfruttano al massimo gli effetti delle piante utilizzate per la loro produzione e attivano il metabolismo in maniera naturale. Non tutti sanno che l’efficacia di una tisana è strettamente collegata a vari aspetti come le dosi impiegate o la modalità di preparazione. Come funziona, ad esempio, l’estrazione di tisane a freddo? Questo metodo, sempre più utilizzato negli ultimi anni, prende il nome di Cold Brew e non richiede un bollitore, ma si basa sull’infusione in acqua fredda della tisana che si andrà poi a bere. Il caldo, dunque, come accade nell’infusione "vecchio stile", è in questo caso messo al bando.


Il procedimento è composto da pochi passaggi: basta riempire un filtro monouso da tè con 10-15 grammi di tisana e porlo in una brocca con un litro di acqua fredda, chiudere il tutto con un coperchio e conservare in frigorifero. Trascorse almeno 5-6 ore, ma sarebbe preferibile attendere una notte intera, si andrà a rimuovere il filtro, avendo cura di conservare sempre al freddo l’infuso ottenuto. Inutile avere fretta, meglio godersi il momento: non vi è infatti il rischio che la tisana, pur riposando al fresco per giorni, diventi poi amara o poco piacevole al palato. Attenzione: è bene ricordare l’importanza della qualità. In questo caso, infatti, è assolutamente consigliato l’acquisto di tisane sfuse biologiche, evitando quelle vendute in bustine preconfezionate e reperibili in qualsiasi supermercato.


Perché optare per una infusione con il metodo Cold Brew? I vantaggi sono tanti: una durata maggiore della bevanda ottenuta, un prodotto finale con un gusto superiore in quanto questa operazione permette di conservare di più gli odori e i sapori, oltre a mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche della tisana, comprese le innumerevoli virtù terapeutiche.


Massima libertà, infine, sui gusti. Ma se si desidera fronteggiare alcuni disturbi spesso amplificati dalla stagione calda, è bene puntare su ingredienti specifici. La menta piperita, ad esempio, ha un effetto super rinfrescante, mentre i fiori di ibisco o karkadè sono noti per le loro proprietà dissetanti. Difficoltà nel dormire in piena estate? Per combattere l'insonnia sì a una tisana alla passiflora, pianta dalle proprietà calmanti, rilassanti e sedative. E se mostrare gambe e caviglie gonfie ci crea imbarazzo, i semi di ippocastano essiccati sono la soluzione: basta preparare appunto una tisana da bere ogni giorno in tre momenti diversi, preferibilmente dopo i pasti.


Navigazione
© 2014-2017 - Spaziorem.it - Note Legali