Spaziorem - Salute, Benessere e Bellezza

V.E.S. alta: quali sono le cause e quando preoccuparsi?

 20 marzo 2019
  |  
 Categoria: Salute
  |  
 Scritto da: admin
ves alta

Il termine VES che troviamo nelle analisi del sangue è un elemento molto importante poiché ci permette di capire se nel nostro corpo è in atto un’inferzione (e in questo caso si parla di ves alta) che sono di norma difficili da scovare. La sigla VES denota la cosidetta velicità di eritrosedimentazione e viene calcolata prendendo in esame i globuli rossi.


Nello specifico come si procede? Viene prelevato un campione di sangue e poi messo in una provetta. Qui i globuli rossi vanno a depositarsi in modo automatico sul fondo. Tramite la VES viene calcolata in milimetri l’altezza del deposito creatosi in un certo intervallo di tempo ossia in circa 60 minuti.


Infatti la provetta che viene impiegata per effettuare l’analisi del valore della VES ha una precisa graduazione per ottenere una misura precisa del valore.



Cos’è la VES?


Per capire cosa è la VES è importante capire che quando il nostro organismo è soggetto ad una infezione si originano delle sostanze che incrementano la crescita di determinati gruppo di cellule.


Ne segue che tali gruppi possiedono un peso maggiore e di conseguenza vanno a depositarsi in tempi più veloci sul fondo della provetta. Più grande è la quantità di globuli rossi che di deposita sul fondo della provetta e maggiore è la probabilità di un’infiammazione in atto con conseguente attivazione del sistema immunitario per contrastare appunto l’infiammazione.


Occorre però fare una precisazione: effettuare un prelievo del sangue per determinare il valore relativo alla VES non implica la conoscenza della natura dell’infezione. Infatti, tramite l’analisi del valore della VES non è possible conoscere quale è la parte del nostro organismo interessata.


L’analisi della VES rappresenta solo il primo passo da seguire per la scoperta di una eventuale infiammazione presente nel nostro organismo e solitamente è un vaolre che non viene mai preso in considerazione isolatamente, piuttosto è necessario relazionarlo ad altri valori del sangue per giungere ad una diagnosi sicura.



Quali sono i valori normali della VES ?


I valori normali cambiano il relazione all’età e al sesso. Nel sesso maschile, tra i 20/49 anni di età, il valore medio della VES è di 5 mm/h, determinata facendo riferimento ad un intervallo di 0-13 mm/h. Mentre per le persone sopra i 50 anni il valore di riferimento media si attesta intorno alle 7m/h in riferimento ad un intervallo di 0-19 mm/h.


Nel sesso femminile invece i valori relativi alla VES cambiano. Per donne, tra i 20/49 anni di età, il valore medio di riferimento della VES è di 9 mm/h in relazione all’intervallo di 0-21 mm/h. Invece per donno con età maggiore di 50 anni i valori medi della VES sono 12 mm/h, basandosi su un intervallo di 0-28 mm/h.


Oltretutto occorre considerare che i valori medi della VES posso variare in conseguenza di molte cause.



VES alta cause


Il valore della VES sta ad indicare la quantità in millimetri di globuli rossi che si posano sul fondo della provetta. Quindi una VES alta sta ad indiciare una sedimentazione consistente e che quindi, molto probabilmente, l’organismo è interassato da un’infiammazione. In questi casi un consulto medico è d’obbligo per determinare, insieme ad ulteriori valori del sangue, la condizione di salute ed una corretta diagnosi, tenendo in considerazione anche altri farmaci che eventualmente si stanno assumendo.


Peraltro ogni infiammazione può provocare un incremento del valore della VES. Quindi è opportuno studiare i risultati delle analisi del sangue miniziosamente e collegarle allo stato di salute.


ves alta

Tra le cause più frequenti che sono alla base di una VES alta troviamo le infiammazioni.


Un cambiamento del valore della VES tuttavia potrebbe essere anche l’indizio della presenza di un eventuale tumore. In particolare tumori di tipo maligno o leucemie di qualunque tipologia, anemie, infezioni batteriche oppure infiammazioni di di tipo autoimmune, esogena o endogena. Altre cause possono essere: turbercolosi, insufficienza renale, infarto. malattie che riguardano la tiroide e gravidanza.



VES alta: cosa fare?


Dagli esami del sangue è risultata una VES alta? In questi casi cosa dobbiamo fare? Prima di tutto bisogna rivolgersi al proprio medico di fiducia il quale effettuerà uno studio attento di ogni valore relativo ai risultati delle analisi. Successivamente è possibile comprendere se alla base c’è un’infiammazione che sta interessando il nostro corpo e l’eventuale causa. Solamente il medico può valutare se i valori elevati posso essere provocati da una particolare patologia oppure da una momentanea assunzione di determinati farmaci.


Sicuramente occorre effettuare delle indagini accurate che vanno oltre la valutazione della sola VES. Per tale motivo quindi è necessario eseguire ulteriori esami e determinare altri valori importanti come quello della proteina C-reattiva (PCR), da molto tempo ritenuto più affidabile ed ed esauriente.


Navigazione
© 2014-2017 - Spaziorem.it - Note Legali